SINTETIZZATORI WAVETABLE

I sintetizzatori wavetable come funzionano?

Esamineremo in breve queste macchine e scopriremo cosa possiamo trovare sul mercato oggi.

Un pò di storia.

Tutto ebbe inizio in Germania negli anni ’70, grazie a Wolfgang Palm, musicista, inventore e proprietario della Palm Products GmbH (comunemente abbreviata PPG).

Wolfgang Palm nel suo studio negli anni ’70
Wolfgang Palm (primo piano) con la sua creazione più conosciuta, il sintetizzatore wavetable PPG Wave

Nel 1980 introdusse un nuovo tipo di sintesi digitale chiamata appunto wavetable.

I sintetizzatori wavetable, al posto di usare degli oscillatori, caricano ogni singola pozione di un campione digitale in una “cella” all’interno di una tabella, creando delle forme d’onda periodiche. Con questa sintesi si possono creare tonalità diverse accelerando o rallentando la frequenza di ricerca del campione. La ricerca del sample in un wavetable può andare indietro, in avanti o scorrere solo una parte del wavetable. Questo tipo di sintesi crea trame ricche e timbri in continua evoluzione.

Il suo lavoro più conosciuto è il sintetizzatore PPG Wave, icona della musica anni ’80, qua di seguito un video che mostra il suo workflow e alcuni dei suoi suoni, grazie a Synthmania !

Alcuni degli artisti che hanno usato il sintetizzatore wavetable PPG sono: David Bowie, Depeche Mode, Jean Michel Jarre, Art Of Noise, Gary Newman, Ultravox, Stevie Wonder e molti altri.

Con lo scorrere degli anni altri sintetizzatori wavetable fanno la loro comparsa, ve ne presentiamo alcuni.

Modal ARGON8

La ditta Modal Electronics (già presente sul nostro blog nell’articolo riguardante gli slim synth) propone un solido, moderno ed intuitivo synth, perfetto per i musicisti ed i produttori che cercano un sintetizzatore wavetable che gli permetta di esplorare tutto quello che questa sintesi propone. Cliccate sull’immagine se interessati all’acquisto .

Modal CRAFTsynth2.0

Dalla casa produttrice inglese Modal Electronics, un piccolo, economico, monofonico, sunto, dotato di 8 oscillatori wavetable, 12 knobs per modificare i parametri e dotato di tutte le connessioni necessarie, audio, usb e midi. Un piccolo asso nella manica che “suona come un poker”.

Novation Ultranova

Ultimo della generazione dei sintetizzatori Nova della Novation, ora fuori produzione, viene fornito di un editor software, un vocoder, e una modalità “touch-sense” per modificare in real time parametri del suono solo toccando i suoi knobs.

Sintetizzatore Wavetable Novation Ultranova

Korg Wavestate

Nuovissimo dalla Korg, una macchina ed un prezzo importanti che racchiudono il meglio della storia dei sintetizzatori wavetable. Totalmente nuovo, potente e versatile, pare abbia tutto in regola per diventare una nuova icona Korg. Lasciamo suonare il video.

Clavia Nord Wave 2

Un potentissimo sintetizzatore della casa svedese Clavia anche lui nuovissimo, per ciascuno dei 4 oscillatori, ha 4 differenti modalità: analogica, basata su sample, wavetable e FM. Totalmente personalizzabile questo è un sintetizzatore wavetable davvero speciale. Come il prezzo, la sua qualità non ha paragoni!

Conclusioni

Bene, il nostro exploit su sintetizzatori wavetable è terminato, grazie come sempre per essere arrivati fino in fondo, speriamo di avervi fornito le informazioni necessarie a capire cosa è una sintesi wavetable e come viene prodotta. Al prossimo articolo!

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments